venerdì 16 novembre 2012

Yannoh Coffee Cake allo Zafferano

©ricetteveg.com

Come qualcuno di voi - forse - già saprà, con la ricetta della Pasta cu’ pisci fuiùtu, ho voluto provare a partecipare al Contest "Felici & Curiosi" nella sezione delle ricette salate.
Questa bella iniziativa è tutta opera delle due mattarelle (eheh) e bravissime Felicia e Ravanella che, con la straordinaria partecipazione di Marco Bianchi de I magnifici 20,
sono riuscite ad inventarsi un golosissimo gioco con cui possiamo imparare a dare importanza nelle nostre cucine ai Magnifici 20, ovvero alle venti famiglie di alimenti che non devono mai mancare sulla nostra tavola!


Potevo mancare di lanciarmi anche nella sezione delle ricette dolci? Eh no!!! Fosse mai di dare un dispiacere a Felicia, che ospita proprio questa categoria!

Ed allora ecco che vi ripropongo un dolcetto, presentato qualche mese fa qui sul blog, che è ormai diventato un nostro cavallo di battaglia: perfetto da propinare ad amici increduli durante le cene del fine settimana! Si tratta di una Fake Cheese Cake senza nessun derivato animale, ovviamente, nella quale vi propongo l'utilizzo del malto in sostituzione dello Zucchero Integrale Mascobado, che ogni tanto utilizzo e che era stato pensato originariamente proprio come alternativa al malto per la ricetta.
A voi, dunque, la nostra torta fredda preparata "con niente"***: la Yannoh Cake allo Zafferano!

Ingredienti per la base
100 gr di farina integrale (bio)
100 gr di farina di riso (bio)
10 fichi secchi privati del picciolo (bio! mi raccomando!)
5 cucchiai rasi di olio evo (bio)

Ingredienti per la farcia allo Yannoh*
500 gr di tofu al naturale (bio, perfetto quello autoprodotto)
100 gr di yogurt di soia (bio, perfetto quello autoprodotto)
2 cucchiai di malto di riso (bio, in sostituzione del Mascobado)
1 cucchiaio abbondante di Yannoh solubile (bio)
1 cucchiaino abb. di agar agar in polvere (bio)

Ingredienti per la copertura allo Zafferano**
500 ml di latte di riso (bio, perfetto quello autoprodotto)
60 gr di malto di riso (bio)
36 gr farina di riso (bio)
1 bustina pistilli zafferano (bio, perfetto Equosolidale, non quello finto!)
1 foglia di alloro (raccolta dalla finestra)
1 pezzetto di bacca di vaniglia (bio, perfetta Equosolidale, non quella finta!)
scorza di limone q.b. (bio, in questo caso lime amalfitano delle limonaie di nonna!)

Anzitutto aromatizzare il latte per la copertura portandolo a bollore per 5 minuti, insieme all'alloro, alla scorza di limone ed alla vaniglia (semi e pezzetto di bacca). Riservare lasciando raffreddare.
Mentre il latte raffredda, tritare i fichi secchi con un mixer a buona potenza, sinché non saranno ben sminuzzati, quindi impastare con le farine e l'olio evo. Ottenuto un composto omogeneo, pressarlo sul fondo di una tortiera a cerniera - rivestito di carta forno - fino a formare una base di circa un centimetro. Riservare lasciando riposare al fresco per circa un quarto d'ora.
A questo punto preparare la farcia frullando tofu, malto, agar agar, yogurt di soia e Yannoh, sino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Riservare. 
Una volta trascorso il tempo di riposo per la base della torta, ricoprirla con la farcia di tofu, avendo cura di uniformare lo spessore intorno ai 3cm, quindi infornare per 25 minuti a 180°. 
Una volta cotta e sfornata la torta, preparare una crema pasticcera solida per la copertura: sarà sufficiente amalgamare la farina di riso al latte aromatizzato e raffreddato, avendo cura di levare la foglia di alloro e la bacca di vaniglia, portare a lieve bollore per circa un paio di minuti, aggiungere lo zafferano e mescolare sino ad ottenere una consistenza densa e cremosa.
Ricoprire lo strato di farcia allo yannoh con la giallissima crema allo zafferano intiepidita, quindi mettere la torta in frigorifero per un paio d'ore, almeno finché non sarà ben raffreddata.
Servire ben fredda, con foglie e fiorellini di menta fresca a decorare.

Per i curiosi:

*Farcia allo Yannoh: sapore di caffè senza l'uso del caffè! Lo Yannoh, miscela tradizionalmente composta di due cereali due legumi e radici di cicoria, é una bevanda utilizzata nella cucina marobiotica negli alimenti "yang" proprio come sostitutivo del caffè! In questo caso si tratta di uno Yannoh contenente orzo, segale, cicoria e ghiande!
**Copertura allo Zafferano: ovvero Crema Pasticcera Vegan ispirata dalle creazioni dello Chef Simone Salvini.
***preparata "con niente": ovvero una torta che, oltre ad essere vegan, doveva andare incontro alle mille allergie dei padroni di casa, per cui essere anche senza cioccolato, senza caffè, senza frutta in guscio, senza tracce di mais: un giochetto da ragazzi insomma!



Con questa ricetta dolce partecipo al contest "Felici & Curiosi"
a cura di Ravanello Curioso e Le delizie di Feli


Testo originale di Agosto 2012:

Ed eccoci giunti ai saluti estivi! Come alcuni di voi avranno notato, ma anche no, ricetteveg.com è andato un poco in letargo da quando il termometro oscilla intorno ai 30°C: il caldo, infatti, è per noi il nostro peggior nemico! [Probabilmente discendiamo da razza aliena di provenienza glaciale eheh]. In famiglia, gatti compresi, siamo in una specie di stasi a rallenatore... un po' come il sonno criogeno in Alien! 
Ma nessun letargo coi crismi avrebbe mai potuto essere tale senza una degna e fresca compagnia, capace di allietare, anche solo il tempo di un dessert, questa nostra atroce attesa del tanto agoniato autunno!
E con questa golosità vi salutiamo, tutta la famiglia di ricetteveg.com si trasferisce sulle fresche cime di montagna per qualche giorno: ci rivediamo al calare delle temperature!!!

8 commenti:

  1. Grazie mille! Ci rileggiamo presto! :)

    RispondiElimina
  2. Buone vacanze anche a te, Nicu e complimenti per la torta stratosferica!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francy! Grazie per i complimenti, devo dire che mi ha soddisfatta molto questo dolce... che è difficile dato che io sono per il salato tutta la vita :D
      Buone vacanze bellezza!

      Elimina
  3. Un'idea davvero fantastica!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Arianna!!! Provala e fammi sapere che ne pensi! :D

      Elimina
  4. Grazie carissima.... un dolce fantastico, perfettamente in linea con il contest!!!!! la dimostrazione che per creare dolci golosi non sono necessari ingredienti strani... bastano pochi ma buoni!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

La golosità aumenta ad ogni commento! :)