giovedì 28 giugno 2012

Baingan ka bharta

©ricetteveg.com

Questa ricetta è tutta merito dell'ispirazione che ho avuto mangiando con gli occhi il blog di Francesca: la sua versione di
Baingan ka bharta mi è così piaciuta da averne voglia nell'immediato... letta la sua ricetta, infatti, mi sono alzata ed ho preparato al momento una cenetta indiana davvero interessante, seguendo la ricetta tradizionale del nord indiano. Grazie perciò a Paciocchi di Francy per avermi mostrato la via! :D Buona India a tutti.

Ingredienti:

2 pomodori

2 peperoncini verdi
2 belle melanzane
2 foglie di curry
(Murraya Koenigii), oppure di Elicriso [sostituto occidentale]
1 grande cipolla
1 spicchio di aglio
1 pezzo di zenzero tritato finemente

1 presa di semi di cumino
1 presa di semi di cardamomo
1 presa di semi di senape 
1 presa di curcuma in polvere
1 presa di garam masala
1 presa di peperoncino in polvere
1 presa di coriandolo fresco tritato, oppure prezzemolo [sostituto occidentale]
olio evo. q.b.
sale e pepe q.b.

Ingredienti per accompagnamento
:
riso indiano cotto al vapore [Basmati oppure Patna]
pane indiano [
Chapati, Naan, Roti oppure Bhakra]
verdura fresca di stagione
yogurt aromatizzato con lime e zenzero


Anzitutto arrostire le melanzane intere, possibilmente su fiamma viva, per circa un quarto d'ora avendo cura di far arrostire tutti i lati.* In caso di cottura al grill del forno, invece, sarà sufficiente cuocerle, sempre intere, per circa mezz'ora a 250°, avendo cura di voltarle di tanto in tanto.
Non appena abbrustolite, spellare le melanzane, tagliarle a cubotti e rimuoverne anche i semi dall'interno. Riservarne le bucce eliminate.

A questo punto preparare un trito sottile di cipolla ed aglio, ed a parte un trito grossolano di pomodori e peperoncini verdi separati.
In un wook far rosolare
i semi di cumino e di cardamomo in olio evo, quindi aggiungervi anche il fondo tritato di cipolla ed aglio. Aggiustare di sale e lasciar soffriggere per qualche minuto, badando che dori, ma che non brunisca troppo.
Aggiungere ora i peperoncini verdi, le foglie di curry o elicriso, lo zenzero grattuggiato al momento e le melanzane tagliate a cubotti, quindi lasciar cuocere per una decina di minuti avendo cura di rimestare
di tanto in tanto.
A calore ben avviato, quando le melanzane saranno quasi sfatte, unire anche i pomodori, le spezie, il peperoncino in polvere, ed aggiustare di sale e pepe.  Continuare la cottura per almeno altri dieci minuti, quindi unire un cucchiaio di evo a crudo e decorare il tutto con abbondante coriandolo fresco tritato, oppure prezzemolo nel caso si abbia solo questo.
Nel frattempo recuperare le bucce delle melanzane e frullarle, in un mixer piuttosto potente, insieme a semi di sesamo, uno spicchio di aglio ed olio evo tanto quanto ne serve ad ottenere un hummus denso e liscio, da servire con riso indiano cotto al vapore.
Impiattare il Baingan ka bharta, in questo caso in forma di quenelle, accompagnandolo con il riso cotto al vapore, l'hummus di bucce di melanzane ed uno spiedino di verdura fresca.
Non mancare di arricchire la tavola con Chapati oppure Naan, Roti o Bhakra, e magari anche con una ciotolina di yogurt casalingo leggermente acidulato: perfetto lo yogurt di soia aromatizzato con un poco di lime ed un pizzico di zenzero!


*Tradizionalmente il bharta migliore si ottiene da melanzane arrostite sulla fiamma viva, questo grazie all'
intenso aroma di affumicatura che ne scaturisce, cosa che al forno in effetti non riusciamo a replicare perfettamente. Tantè, ciò non toglie che utilizzare il grill del forno sia una buona soluzione!

20 commenti:

  1. Ma grazie Nicuuuuuu:-)))))))))Sono tanto contenta che ti sia piaciuta...e che presentazione:wow!!!!!!

    RispondiElimina
  2. adoro la cucina indiana, mi sembra di sentire il profumo di questo piatto delizioso...bravissima, e brava anche la Francy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie bellezza! Anche noi qui amiamo la cucina indiana: è ricca di colori e profumi inimitabili! :)

      Elimina
  3. A riprova della mia teoria secondo la quale paese che vai, salsa di melanzane che trovi! Io l'adoro, quando vado all'indiano è una delle 3 cose che ordino SEMPRE, ma davvero sempre! proverò a farla anche a casa, grazie!

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Eh grazie! Meraviglia magari è troppo, ma buona direi di sì :) Un sorriso!

      Elimina
  5. Ecco per un piattino così potrei dimenticarmi che le solenacee per il momento sono aut :-) Grande Francy e grande tu!
    Dove trovi le foglie di curry?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le foglie du curry qui a genova si possono trovare nei vicoli tra una bottega indiana ed una mediorientale! Però questa volta io ho usato il curry comprato in un negozio perché foglie non ne avevo!

      Elimina
  6. abbrave voi due che vi fate questi mangiarini sfiziosini.... ^_^

    RispondiElimina
  7. Le presentazioni dei tuoi piatti sono sempre da capogiro. Se, come sicuramente sarà, il sapore è pari alla bellezza... Gnam!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Madò da capogire forse è troppo, diciamo che mi diverto e quel che viene viene :)
      Sul sapore invece non sminuisco: era una goduria godurissima! *____*

      Elimina
  8. spettacolissimo, mi piacciono assai.....me li fai tesora? ^_^

    RispondiElimina
  9. Ricetta molto interessante! Proverò a replicare.
    Complimenti per il blog.
    Ciao
    Franco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franco! Fammi sapere come ti è venuto!
      E passa di qui quando vuoi, la porta è aperta :)
      nico

      Elimina
  10. ma mi pareva di aver scritto che sono bellissimi e che mi piace la ricetta vostra e anche la versione di Francy, ma forse l'ho scritto su FB....va bè, conta che sono spettacolari ^_^

    RispondiElimina

La golosità aumenta ad ogni commento! :)