sabato 5 febbraio 2011

Involtini di cavolo

Gli involtini: facili, divertenti e golosi. Piacciono a tutti e sono pefetti da riempire con tutto ciò che si preferisce.

Ingredienti per la variante di ottobre/novembre:
200 gr di lenticchie già sbollentate
2 melanzane tonde, "invernali" di Sicilia
2 spicchi d'aglio privati dell'anima
1 cucchiaio di pan grattato casalingo
1 pezzetto di zenzero
prezzemolo q.b.
foglie di cavolo verza q.b.
foglie di cavolo cappuccio q.b.
olio evo, sale integrale e pepe q.b.
Ingredienti per la variante di gennaio/febbraio:
200 gr di lenticchie già sbollentate
1 zucca delica di dimensioni ridotte1 pezzetto di zenzero
1 cucchiaio di pan grattato casalingo
2 spicchi d'aglio privati dell'anima
prezzemolo q.b.
foglie di cavolo verza q.b.
foglie di cavolo cappuccio q.b.
olio evo, sale integrale e pepe q.b.

Anzitutto pulire, lavare e tagliare a fette dello spessore di un paio di millimentri le melanzane o la zucca, a seconda della versione scelta, quindi grigliarle con cura da entrambi i lati. Una volta pronte le fette, lasciarle marinare una mezzora con olio, sale, pepe, prezzemolo ed aglio tritati molto finemente.
Nel frattempo pulire, lavare e separare le foglie dei cavoli a disposizione, quindi scottarle velocemente in abbondante acqua salata: qualche minuto sarà sufficiente, comunque scottare le foglie sinché non siano ammorbidite abbastanza per essere agevolmente arrotolate senza rompersi. Scolarle lasciandole decisamente umide.
A parte frullarle le lenticchie, già sbollentate in precedenza, con uno spicchio di aglio, prezzemolo, zenzero, olio, sale e pepe, come a preparare un classico hummus da lasciare un poco più spesso. Una volta pronto il patè aggiungervi un cucchiaio di pane grattato, affinché l'impasto risulti un poco più sodo e robusto rispetto ad una classica crema.
Una volta pronti gli ingredienti base sarà sufficiente mettere in ciascuna foglia di cavolo una fetta di melanzana, o di zucca semopre a seconda della scelta, ed un cucchiaio generoso di patè di lenticchie, quindi arrotolarla formando un involtino da fermare con un paio di stuzzicadenti.
Ungere leggermente una pirofila, sistemare gli involtini uno accanto all'altro, dar loro un giro generoso di olio, spolverare con un velo di pan grattato e passare in forno caldo per circa 20 minuti a 220°.
Chiudere con un paio di minuti di grill.


Perfetti, per un secondo, accompagnati da patate croccanti al forno, oppure per un aperitivo informale.

9 commenti:

  1. che ficata!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! anzi: che cavolata ehehehe. Brava Nicu!

    RispondiElimina
  2. Sono molto buoni, a me piacciono in particolar modo le parti un po' più bruciacchiate delle foglie.

    RispondiElimina
  3. Ombra!!! Ombra!!! Ombra!!!
    quanto tempo, troppo!!! ti leggo semprer eh di là :)

    RispondiElimina
  4. Che bontà!! Grazie per il tuo commento

    RispondiElimina
  5. Se me li prepari, stasera me li mangio!

    RispondiElimina
  6. Dove sono stata finora??? Sai che ho scoperto solo settimana scorsa del tuo blog :-( Chiedo venia tesoro :-)
    Questi involtini sono fantastici!

    RispondiElimina
  7. amici!!! se venite a casa pipini vi preparo una montagna di involtini :) che fa pure rima!

    RispondiElimina
  8. Scusami Nicu ma qual'è precisamente la melanzana invernale, quella tonda viola chiaro ????

    Grazie Mimì

    RispondiElimina
  9. ciao Mimì! le melanzane invernali di Sicilia sono quelle allungate che hanno la polpa più bianca, dolce e con meno semi.
    Baci, Nico.

    RispondiElimina

La golosità aumenta ad ogni commento! :)